Grazie!

Grazie!

Carissime amiche, carissimi amici,

 

vi scrivo, a nome di tantissime persone, per dirvi GRAZIE! Grazie per esserci stati! Grazie per aver reso possibile la formazione della Catena Umana della Pace e della Fraternità.

 

Noi abbiamo fatto di tutto per organizzarla. Ma siete stati voi, con il coraggio, la determinazione, l’impegno, il senso di responsabilità che vi portate dentro, a fare il segno più bello e profondo. Sappiamo che non è stato facile decidere di partecipare, mentre alcuni agivano per far fallire l’iniziativa.

 

Si rinviano tante cose ma non potevamo rinviare la PerugiAssisi. Perchè, dal 1961, la Marcia PerugiAssisi è una chiamata all’impegno per la pace. Un impegno che oggi è ancora più necessario e urgente.

 

Abbiamo dovuto scegliere un modo nuovo di manifestare questa urgenza. E, grazie a ciascuno di voi è stato possibile costruire una manifestazione esemplare.

 

GRAZIE!

 

Il nostro è stato un piccolo gesto, davanti all’enormità dei problemi che dobbiamo affrontare: le guerre, le violenze e le occupazioni militari che non si fermano, la fame e le malattie che continuano a fare strage di innocenti, la gente che continua a morire in mare, nel deserto, tra le mani dei torturatori,… il cambiamento climatico che ancora attendere nuovi stili di vita, di produzione e di consumo, il lavoro che molti non trovano o stanno perdendo,…

 

Ne siamo consapevoli. Ma sappiamo anche quanto siano preziose le scelte, i gesti e i comportamenti quotidiani di ciascuno. Mettendoci insieme, domenica scorsa, abbiamo potuto accrescere la consapevolezza che tutti abbiamo una responsabilità, che tutti siamo chiamati a fare pace, tutti i giorni, in ogni momento della giornata, sviluppando la nostra capacità di prendendoci cura gli uni degli altri e, insieme, della comunità, dell’ambiente e del pianeta.

 

GRAZIE!

 

E’ stata una sfida monumentale, superiore a quelle che abbiamo affrontato gli anni scorsi. E altre ancora ne dovremo affrontare per continuare a dare una mano alla pace e accelerare i cambiamenti necessari.

 

Ce la faremo solo se continueremo a camminare assieme, ciascuno come potrà, sviluppando la nostra capacità di condividere un progetto comune con una strategia comune, valorizzando ogni gesto di pace e rendendolo sempre più intenso e contagioso.

 

E quando, tra un anno, dall’8 al 10 ottobre 2021, ci ritroveremo a festeggiare i 60 anni della Marcia PerugiAssisi e a valutare i passi compiuti, riannoderemo nuovamente i tanti fili del nostro impegno quotidiano.

 

Ancora una volta GRAZIE. La PerugiAssisi è un patrimonio dell’Umanità e quel patrimonio è anche nelle vostre mani. Dobbiamo averne cura.

 

Buon cammino a tutte e tutti

 

Flavio Lotti
Coordinatore del Comitato PerugiAssisi

 

* * *

 

OGNI METRO CONTA!
Inviaci le tue foto e video migliori che raccontano la tua giornata e il tratto di catena umana che hai contribuito a formare a adesioni@perlapace.it

 

Le uniremo a tutte le altre per continuare la tessitura di una grande tela della pace e della fraternità!

 

Perugia, 13 ottobre 2020